GLI OSTACOLI ALLA VERA RAZIONALIZZAZIONE DELLE RETI ACQUEDOTTISTICHE

 

Prendo visione del Comunicato stampa dell’Acquedotto Pugliese del 26 marzo 2018 “Comunicazione e relazione esterna – Migliora la pressione nelle reti su tutta il territorio servito” nel quale, dopo aver tracciato le difficoltà presenti nell’annata passata e dovute alle avverse condizioni meteorologiche ed in particolare alla siccità perdurante, annuncia il superamento di tutte le difficoltà con normalizzazione del sevizio. In dettaglio quello su cui si pone l’accento è l’aver adottato le migliori tecniche. Testualmente l’ottima attività svolta dal servizio si concentra sui seguenti provvedimenti:

“Sul fronte dell’ottimizzazione della gestione, negli ultimi anni AQP ha investito molto, implementando un sistema di telecontrollo delle portate e dei volumi in rete, introducendo modelli matematici avanzati di gestione, distrettualizzando le reti e promuovendo un sistema diffuso di regolazione automatica di controllo della pressione. AQP quotidianamente è impegnato in una intensa attività di ricerca e riparazione delle perdite. Oltre 300 milioni di Euro sono stati investiti in tale direzione.

Sono in corso, altresì, iniziative per l’attivazione di pozzi ulteriori e valutazioni per l’utilizzo di risorse idriche aggiuntive.

Sul fronte della sensibilizzazione dei cittadini, chiamati a svolgere un ruolo attivo nella tutela della risorsa idrica, prosegue la campagna Acqua: risparmiare si può! Avviata da Acquedotto Pugliese ad agosto dello scorso anno.

Le osservazioni che lo scrivente qui elenca sono di due tipi

­

Quello che primariamente giudico grave è la mancata previsione che, in un futuro più o meno prossimo e nemmeno in un acquedotto così importante come quello Pugliese, si adottino nuovi contatori privati di misura dell’acqua consegnata a lettura e trasmissione automatica e soprattutto  del tipo multifunzione.

I trogloditici contatori d’utenza a lettura manuale ancora in uso

In pratica quello che, ( vedi a rticolo nuovi contatori) intravvedo come una decisione della massima importanza  sia l’automatizzazione delle misure utente per utente , non soltanto dell’acqua consumata in un trimestre come si usa ancora fare, ma invece si promuova la determinazione del tutto automatica di una serie di dati di esercizio effettivo tra cui la portata e la pressione istantanea ed alcuni elementi indicativi della qualità dell’acqua consegnata. Si tratta di un provvedimento, di facile e relativamente economica realizzazione ove si considerassero i notevoli vantaggi che se ne ritrarrebbero. L’immediato ed evidente risultato economico è quello di evitare la costosissima lettura dei contatori che ancora oggi viene fatta manualmente da un letturista che gira di casa in casa mentre i vantaggi veri sono quelli di raggiungere un optimum vanamente inseguito con le verifiche di funzionamento al modello matematico  e con  la distrettuattualizzazione la quale ( vedi articolo distrettualizzazione )   risulta costituire attualmente l’unico mezzo per conoscere il reale funzionamento delle reti acquedottistiche mentre di contro rappresenta una grave menomazione della rete in quanto infrange la sua utilissima dote di interconnessione diffusa tra le condotte di rete con la dannosa  suddivisione delle reti medesime in piccoli distretti.

La presenza di nuovi contatori multifunzione consentirebbe di operare una vera rivoluzione nei calcoli di verifica al modello matematico i quali finalmente potrebbero basarsi sui consumi effettivi dei nodi di rete realmente misurati dai nuovi contatori.

Il secondo notevole risultato è l’abbandono della tanto decantata distrettualizzazione in quanto resa inutile dalla perfetta conoscenza della rete che i nuovi contatori consentirebbero

La sddivisione in molti piccoli distretti di una rete ben interconnessa come quella di Padova frappresenta una sua grave manomissione

Chi scrive questa note dichiara incomprensibile che un provvedimento cosi importante come quello della sostituzione intelligente dei contatori d’utenza non venga nemmeno ventilato come soluzione futura in nessun a pubblicazione tecnico – economica come quella in argomento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.