ISOLA D’ELBA = LA DIMOSTRAZIONE CHE I SERBATOI DI COMPENSAZIONE GIORNALIERA ESISTENTI NON POSSONO FUNZIONARE E CHE BISOGNA ASSOLUTAMENTE COSTRUIRVI UN GRANDE SERBATOIO DI ACCUMULO

Lo schema della rete acquedottistica dell’Elba riportato in allegato rappresenta senza dubbio il massimo delle difficoltà che un servizio di distribuzione d’acqua potabile può incontrare in territori altimetricamente molto accidentati come quelli dell’Isola. Sono da rilevare in particolare le difficoltà di alimentazione dei sessanta serbatoi, definiti di compensazione giornaliera anche se in realtà non possono … Continue reading ISOLA D’ELBA = LA DIMOSTRAZIONE CHE I SERBATOI DI COMPENSAZIONE GIORNALIERA ESISTENTI NON POSSONO FUNZIONARE E CHE BISOGNA ASSOLUTAMENTE COSTRUIRVI UN GRANDE SERBATOIO DI ACCUMULO

Annunci

IL TELECONTROLLO E LA SUA FUNZIONE DI DELETERIA PERPETUAZIONE DI ACQUEDOTTI OBSOLETI

La nuova regola che dovrebbe derivare dall'impianto di telecontrollo : promuovere una nuova moderna costituzione degli acquedotti

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DEL SITO WWW.TUTTOACQUEDOTTI : UN PLAUSO A COLORO CHE LO HANNO FATTO CON VALIDISSIMO DISCERNIMENTO

La statistica degli articoli del sito "www.tuttoacquedotti.it" più letti nell'anno 2015 e le motivazioni della loro maggior diffusione

UN ACQUEDOTTO IN MEZZO AL MARE

Un libro che si legge piacevolmente racconta la storia del difficile approvvigionamento idropotabile dell'isola d'Elba inserendo tra le pagine anche la descrizione del mio progetto e delle vicende che hanno portato alla mancata sua realizzazione pratica sia pur in quel lotto primitivo e di relativamente piccola spesa che avrebbe portato alla immediata risoluzione degli attuali problemi ed inoltre costituendo una tangibile prova della efficacia dell'accumulo sotterraneo di acqua potabile.

I NUOVI CONTATORI PER GLI UTENTI DELL’ACQUEDOTTO: UNA RIVOLUZIONE IMMINENTE MA DA CORREGGERE

La imminente rivoluzione nella lettura e trasmissione dei dati di consumo degli utenti dell'acquedotto è dovuta alla sostituzione dei contatori con nuove apparecchiature automatiche. Nel descriverne le vantaggiose caratteristiche si raccomanda di approffittare dell'occasione per ottenerne ulteriori preziosissimi elementi.

LE POMPE A VELOCITÀ VARIABILE NEGLI ACQUEDOTTI

Le pompe a velocità variabile rappresentano l'optimum di sollevamento dell'acqua degli acquedotti, ovviamente se usate seguendo determinate regole che nell'articolo vengono spiegate corredando il tutto con un esempio reale di funzionamento pluridecennale e con risultati molto buoni

SERBATOIO PENSILE ATTO A GIUSTIFICARE SOLUZIONI CONTRAPPOSTE

L'acquedotto di Pordenone è un classico esempio di razionalizzazione massima in funzione delle caratteristiche del territorio da servire. Si dimostra però che, anche in questo caso, la tecnica moderma potrebbe compiere miracoli

LE IDEE, SENZA LA LORO ESECUZIONE, SONO ALLUCINAZIONI

L'Efficacia della regolazione dei serbatoi e della pressione di rete viene comprovato da una importante applicazione pratica